Come grigliare una bistecca congelata

Vi sarà sicuramente capitato di dover congelare della carne in modo da poterla cuocere in un secondo momento. Magari perchè trovate una buona occasione e non ve la fate perdere, oppure perchè avete intenzione di fare una grigliata con amici e temete di non trovare la materia prima al momento giusto. Ma se, colti da un’improvvisa crisi di astinenza, vi venisse un’irrefrenabile desiderio di proteine e vorreste “subito” mangiare una bistecca, come potreste fare?

COME CONGELARE LA CARNE

Per ottenere buoni risultati in cottura bisogna prima prendere degli accorgimenti per il congelamento. Il modo ottimale di congelare una bistecca (parliamo di congelare perchè i frighi casalinghi permettono di congelare e non surgelare) è quello di:

– asciugare bene la bistecca con carta assorbente da cucina.
– posizionarla su un piano in modo che non si incurvi; potete usare carta da forno o una padella.
– mettere in frigo senza insacchettare o sottovuotare. Questo permette alla carne di “asciugarsi” e rendere possibile una migliore cauterizzazione della superficie durante la cottura.
– una volta congelata mettere la bistecca in un sacchetto o sottovuoto se si desidera mantenerla per più tempo.

COME CUOCERE LA CARNE CONGELATA in 30/40 minuti

– Preparare il dispositivo per una cottura a due zone (1 diretta e 1 indiretta).
– Asciugare ancora una volta le superfici della bistecca.
– Posizionare la carne direttamente sulla fonte di calore assicurandosi che la temperatura sia di almeno 250° e attendere che si formi la crosticina sulla superficie (ci vorranno 6/7 minuti per parte)
– Una volta ottenuta la crosticina, spostare la carne nella zona indiretta ed attendere che la temperatura della carne raggiunga i 53° al cuore (utilizzare se possibile un termometro a sonda)
– Raggiunti i 53° togliere la bistecca dal dispositivo e lasciarla riposare 5 minuti prima di servirla.